12/1- 2/4 Civica@Triennale

I corti di direzione della fotografia ispirati al lavoro di Davide Pizzigoni
 

999. Una collezione di domande sull’abitare contemporaneo è una mostra ideata e curata da Stefano Mirti, che si terrà negli spazi del palazzo della Triennale di Milano dal 12 gennaio al 2 aprile 2018.
Il progetto espositivo rappresenta un intreccio di domande sui luoghi del nostro vivere e racconta l’abitazione come non l’abbiamo mai vista prima. La mostra costituisce una grande indagine sul concetto di casa, di abitare, di senso di dimora, a cavallo tra il mondo fisico e quello digitale. È un viaggio attraverso i nuovi immaginari che trasformano le  nostre esistenze. Una mostra inedita, ampia, collaborativa e mutante, che evolve in funzione del tempo e dello spazio e che propone contenuti molteplici generati da community, aziende, attivisti, scuole, multinazionali, gruppi informali, centri di ricerca, progettisti, artisti.

In particolare, la collaborazione delle Civiche Scuole con l'artista Davide Pizzigoni ha dato vita ad un percorso artistico che si articola tra concerti, teatro-danza e cinema e che ha per tema 16 maniere di abitare, e che ha permesso agli studenti del corso di Ripresa /Fotografia del terzo anno della Scuola di Cinema, interessanti elementi visivi e narrativi per la loro annuale esercitazione/laboratorio, tutorata dal docente Ercole Visconti.
I contenuti concettuali e minimali e il racconto visivo, da tradurre e inventare con le immagini, hanno fornito lo stimolo a una pratica realizzativa molto interessante. Una “diversa ricchezza” per confrontarsi con le immagini e la fotografia. La scelta, da parte degli studenti, di optare per scenografie basiche ed essenziali, ha permesso e lasciato spazio e stimolo a una fotografia “libera”, solo apparentemente semplice e minimale, che ben sa recitare il suo ruolo “in commedia”.
Gli studenti hanno, da subito, ben dialogato con l’artista, creando un’osmosi e un’allure creativa costruita sullo scambio e contributo reciproco dell’immaginario visivo; hanno restituito una forma coerente con il pensiero dell’artista, rendendolo visibile, attraverso un’impronta che accomuna tutto il potenziale narrativo e figurativo, offerto dalla luce e dalle immagini.

I video degli studenti di Ripresa e Fotografia saranno in mostra con il seguente calendario:

dal 12 al 16/1 Abitare un racconto - Marco Zanone
dal 17 al 20/1 Abitare i luoghi che nessuno vede - Leonardo Castellano
dal 23 al 26/1 Abitare il vuoto - Damiano Bassi Malavasi
dal 27 al 31/1 Abitare il cambiamento - Francesco Rosiglioni
dal 7 al 10/2 Abitare in un luogo che si trasforma - Vittoria Tutucci
dall’11 al 15/2 Abitare gli interstizi - Gabriele Miotto
dal 17 al 21/2 Abitare le vite degli altri - Nicola Ciovati
dal 28/2 al 3/3 Abitare contro un muro - Camilla Galvan
dal 4 all’8/3 Abitare nel buio – Riccardo Virgili
dal 10 al 14/3 Abitare altrove – Leonardo Castellano (ex Abitare in luoghi diversi)
dal 15 al 18/3 Abitare la natura - Giacomo Ferraro
dal 20 al 23/3 Abitare le ombre - Edoardo Lio
dal 25 al 29/3 Abitare la mente - Olga Galati
 

Inoltre gli studenti del corso di Videogiornalismo coordinato dal Prof. Tonino Curagi, realizzeranno un reportage dell'intera mostra e della sezione realizzata da Davide Pizzigoni con i contributi artistici degli studenti della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e dalla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.