Massimo Mariani

Istituto: 
Istituto di Ricerca Musicale - IRMus
Corso: 
CIVICA SCUOLA DI MUSICA CLAUDIO ABBADO: MUSICA PER L'IMMAGINE - CIVICA SCUOLA DI CINEMA LUCHINO VISCONTI: SOUND DESIGN E SISTEMI PER IL BROADCAST
e-mail: 
massimo.mariani@icloud.com

Massimo Mariani coordina l'Istituto di Ricerca Musicale - IRMus

Nato a Milano nel 1960, si diploma in Composizione al Conservatorio "G. Verdi" e in Sound Engineering al SAE.
Ha lavorato a innumerevoli produzioni in ogni settore dell’audio: dalla discografia alla post-produzione, dalla consulenza musicale al mixaggio in 5.1 per il cinema. Parallelamente ha coltivato un interesse per l’insegnamento che lo ha condotto a tenere lezioni e ad assumere incarichi didattici in scuole di altissimo livello, sia nel campo della musica che dell’audio engineering.
E’ docente certificato Apple Logic Pro 9 (Level 1&2).
Ha collaborato con diverse prestigiose istituzioni: Teatro alla Scala, Arena di Verona, Teatro Regio di Torino, Sibelius Academy of Helsinki (Finland), Ensemble S, Vancouver New Music (Canada), a Cologne, Hannover, Munich, Rottenburg, Utrecht.
Nel cinema ha lavorato nei settori musica e sound design (Tutto bene, di Daniele Maggioni, 2011; Il castello, di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti, 2011; Il mio domani, di Marina Spada, 2011; Niente paura, di Piergiorgio Gay, 2010; Cosa voglio di più, di Silvio Soldini, 2010; Grandi speranze, di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti, 2010; Il caso dell’infedele Klara, Roberto Faenza, 2009; Sono viva, di Dino e Filippo Gentili, 2008; Giorni e nuvole, Silvio Soldini, 2007; Estomago, di Marcos Jorge, 2007; Agata e la tempesta, di Silvio Soldini, 2004; Promised Land, di Michel Beltrami, 2004; Princesa, di Henrique Goldman, 2001; Pesi leggeri, di Enrico Pau, 2001; Brucio nel vento, di Silvio Soldini, 2001; Forza Cani, di Marina Spada, 2001; Pompeo, di Paolo Vari e Antonio Bocola, 1999; Questo è il giardino, di Davide Maderna, 1999; Pane e tulipani, Silvio Soldini, 1999; Le acrobate, di Silvio Soldini, 1997; Waalo Fendo, di Mohammed Soudani, 1997; Mondo a colori, Gianfilippo Pedote, 1991 etc..).
Nel 2009 si è aggiudicato il premio Punti d’ascolto per la composizione elettronica e nel 2007 il Preis der Deutschen Schallplattenkritik, premio tedesco della critica per la produzione discografica.
Nel 2003 ha vinto il Government of Canada Award (Governo Canadese) per motivi artistici e nel 1992 ha ottenuto una borsa di studio per il corso superiore di composizione al 36° Internationale Ferienkurse di Darmstadt e il premio di composizione Stipendienpreis.

È docente del corso di Musica per l’Immagine della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, di cui coordina l'Istituto di Ricerca Musicale (IRMus). È inoltre insegnante di Sound design e sistemi per il broadcast presso la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti.