Davide Discacciati

Istituto: 
CEM - Centro di Educazione Musicale e Istituto di Musica Classica
Corso: 
VIOLINO, MUSICA D'INSIEME
e-mail: 
davideluigi.discacciati@scmmi.it

Davide Discacciati si è diplomato in violino nel 1987 e recentemente, nell'anno accademico 2008/09, proseguendo nel suo percorso formativo, ha conseguito anche la laurea di secondo livello in Musica da Camera.
Si è sempre interessato ai problemi e alle nuove tecniche riguardanti le metodologie e la didattica, seguendo in qualità d'effettivo vari seminari e masterclass, tra cui a Fiesole “Le scuole violinistiche europee, lo sviluppo della didattica dall'800 a oggi" e a Milano ”L'evoluzione tecnica nel violino del '900”.
Nell'a.s. 1996/97 ha organizzato presso la sede Cep di via Ciriè a Milano un seminario sulla didattica del violino (tenuto dal maestri E. Porta), cui hanno partecipato vari docenti anche di alcune scuole medie sperimentali.
Ha sempre cercato di coniugare alla pratica le nozioni apprese e attualmente si sta interessando alle interrelazioni tra i processi strumentali e la fisiologia applicata allo studio e all'insegnamento.
Ha frequentato quindi attivamente il seminario, svoltosi nell'anno 2010/11 presso il Conservatorio di Como, dal titolo "La didattica violinistica in relazione alle tecniche corporee”, tenuto dai maestri E Porta e C. Costalbano.
Per alcuni anni ha insegnato gli elementi della tecnica di base ai futuri liutai, presso la Civica Scuola di Liuteria di Milano, sperimentando un continuo scambio di nozioni tra suono e costruzione.
È stato inoltre docente di violino presso alcune scuole medie sperimentali e altri istituti.
Dopo il conseguimento del diploma il suo interesse si è subito indirizzato verso la musica da camera e ha frequentato in duo (Duo Gada violino e pianoforte), o da solo, vari corsi e seminari con maestri di chiara fama come F. Gulli/E. Cavallo, G. Carmignola, M. Marin, E. Porta, S. Coles, G. Crosta, perfezionando la sua tecnica e approfondendo la sua ricerca sugli aspetti sonori dello strumento.
Ha lavorato, tra le altre, con l'Orchestra Rai di Milano, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Orchestra Sinfonica dell'Emilia Romagna Arturo Toscanini, Orchestra del Teatro del Giglio di Lucca.
Tuttora collabora con l'Orchestra Ettore Pozzoli, con i Filarmonici dell'Orchestra Jupiter e con l'Orchestra dell'Accademia di Erba, con cui ha recentemente suonato presso il Parco della Musica di Roma; è stato diretto da Vladimir Askenazy nel Teatro di Aosta e presso il castello di Pomerio a Erba.
Con alcune orchestre ha inciso dei cd e ha partecipato a tournée in Canada e in Germania.
Ha inoltre collaborato con varie formazioni da camera tra cui il Quartetto Clavichord (violino, clarinetto e due chitarre).
Suona stabilmente in duo con pianoforte (Duo Gada), formazione con cui ha tenuto alcuni concerti in Italia e all'estero, e anche in trio misto con corno.
Ha da poco inciso un disco in duo violino e pianoforte e trio misto con corno per l'etichetta GPM e ha contribuito alla realizzazione del cd I suoni bianchi della notte, appena edito dalla casa musicale ECO, suonando un brano della compositrice contemporanea Gabriella Cecchi.