Il repertorio rinascimentale, barocco e contemporaneo per flauto dolce - a cura di Walter van Hauwe - 2 e 3 febbraio

Il repertorio rinascimentale, barocco e contemporaneo per flauto dolce
masterclass a cura di Walter van Hauwe
ERTA ITALIA (European Recorder Teacher's Association) in collaborazione con Civica Scuola di Musica Claudio Abbado
2 e 3 febbraio 2018 ore 10.00 - 16.00
MI, Villa Simonetta, via Stilicone 36

La masterclass  avrà come principale oggetto il repertorio rinascimentale, barocco e contemporaneo per flauto dolce.
Il corso è aperto a partecipanti attivi (studenti professionali e amatori di livello avanzato) e uditori; sono ammessi anche duo, ensemble di flauti più ampi e gruppi da camera con flauto dolce e altri strumenti. Il repertorio è libero.

È prevista la collaborazione di un clavicembalista accompagnatore e la disponibilità di un clavicembalo con diapason la=415 Hz (diapason diversi: si prega di dare comunicazione all’atto dell’iscrizione).


Walter van Hauwe ha una lunga relazione col repertorio tradizionale del flauto dolce, non solo come solista, ma anche come membro degli ensemble Quadro Hotteterre (1969) e Little Consort (1979), con, tra gli altri, Kees Boeke e Toyohiko Satoh. Ha suonato il flauto dolce e il flauto traverso barocco in numerose esecuzioni e registrazioni con Nikolaus Harnoncourt, Gustav Leonhardt e Frans Brüggen. Nel 1971 è stato co-fondatore, con Frans Brüggen e Kees Boeke, del controverso trio di flauti dolci Sour Cream. È autore del metodo per flauto dolce in tre volumiThe Modern Recorder Player, pubblicato dalla Schott di Londra e tradotto in numerose lingue. Ha ispirato compositori quali Franco Donatoni e Isang Yun a scrivere per flauto dolce. Grazie a una breve ma intensa collaborazione con la virtuosa di marimba giapponese Keiko Abe e con il Maarten Altena Ensemble, ha sviluppato un forte interesse per l’improvvisazione. Col gruppo teatrale Hollandia e il suo direttore Paul Koek ha collaborato a diverse produzioni di grande successo.
Walter van Hauwe insegna dal 1971 presso il Conservatorio di Amsterdam, attirando studenti da tutto il mondo; dal 2006 è responsabile presso la medesima istituzione dello sviluppo didattico.
Come direttore è stato ospite dal 2001 al 2005 del prestigioso Saito Kinen Festival di Matsumoto (Giappone) ed è invitato frequentemente come esperto di questioni interpretative, in particolare per la musica antica e contemporanea. In questa veste collabora, tra gli altri, con Nobuko Imai, Seiji Ozawa, e l’Aurelia Quartett.
Dal 1988 ha lavorato al Catalogue of Contemporary Blockflute Music (oltre 5000 titoli) e al Catalogue of Historical Recorder Repertoire, comprendenti gran parte del repertorio originale per flauto dolce, dal XVI secolo ad oggi.
I cataloghi sono reperibili sul sito: http://www.blokfluit.org.
Nel 2002 ha ricevuto il prestigioso Prins Bernard Music Award.
Ha effettuato numerose incisioni discografiche per Telefunken's Das Alte Werk, Vanguard, Columbia-Denon, RCA, CBS, Attacca e Channel Classics/Moeck Verlag.